Una canzone di buon auspicio

da Gorakhvani, I Segreti di Guru Gorakhnath

Kalavati

3/24/20241 min leggere

Shri Guru Gorakhnath
Shri Guru Gorakhnath

Sorridendo Shri Mahendra dice: "Per mia volontà Kamalo, tu dovresti cantare una canzone di buon auspicio".

"Dev, Deveshwar, Siddha, Siddheshwar, Akhil Brahmanda Nayak, Lok Kalyana Kari. Ascolta le nostre preghiere, Gorakh. Tu sei il Maestro di tutti i cicli dell'esistenza, il Maestro del destino, Colui che è in grado di estrarre l'essenza degli Yoga Shastra. Tu sei la luce nel cuore degli Yogi. Tu hai dato lo Yoga agli Dei, ai Danava e agli uomini. Signore Gorakh, Tu sei benedetto. Ti preghiamo, proteggi la Terra, tutti gli elementi e l'intera Creazione".

Canta così, Kamalo, e i cinquantasei Kalwa, le sessantaquattro Yogini, Pir Pigambar e Narad, tutti con gli occhi gialli e blu, dicono: "Kamalo, da dove e per quale potere si poté creare un canto così bello? Né lo Yoga né le austerità avrebbero potuto creare una canzone di così buon auspicio".

Gorakhvani, I Segreti di Guru Gorakhnath, in versi di Sri Hairakhan Babaji e Sri Shastriji Vishnu Datt Misra

libro con CD ed ebook J. Amba Edizioni https://www.j-ambaedizioni.com/gorakhvani

versione cartacea e vari formati https://www.amazon.it/dp/B0C1J2WRK9

#Gorakhnath #gorakhvani #Babaji #Guru #Guruji #mahavatar #Shiva #Shastriji #wisdom #saggezza