Guru Gita

La canzone del Guru

(da Skanda Purana)

 

“Contemplare la forma del Guru è come contemplare il proprio corpo.

Contemplare l’infinito dell’esistenza è come contemplare Shiva.

L’immagine del Guru è la radice della meditazione. I piedi del Guru sono la radice dell’adorazione. La parola del Guru è la radice dei mantra. La compassione del Guru è la radice della liberazione.

Recitando la Guru Gita si ottengono infiniti frutti.

Tutti i peccati vengono annullati e tutte le afflizioni vengono distrutte.

Essa porta via la paura del tempo e della morte e distrugge ogni avversità.”

 

Traslitterazione e Traduzione dal Sanscrito in Inglese a cura di Haidakhandi Samaj, India

Traduzione dall’Inglese, Edizione, Grafica e Computergrafica

a cura di Kalavati Maria Cristina Chiulli

Illustrazioni dall’iconografia tradizionale Indiana

 

Edizione Digitale e-book

ISBN 978-88-86340-42-7

© Copyright J. Amba Edizioni

Guru Gita, la Canzone del Guru

€ 5,00Prezzo
  • file .pdf leggibile su qualsiasi dispositivo

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • SoundCloud Social Icon

J. Amba dona parte dei ricavi delle vendite all'ospedale SHREE BABA HAIDAKHAN CHARITABLE & RESEARCH HOSPITAL (SBHCRH) a Chiliyanaula, India.

Con i tuoi acquisti contribuisci anche tu a questo progetto umanitario di Babaji!