Prem Baba

Da Damsite verso Hairakhan

Kalavati

1/10/20241 min leggere

Damside era solo un punto di sosta, un luogo inesistente sulla mappa, ma una tappa necessaria. Scendemmo dal bus e ci avviammo per un sentiero stretto e tortuoso. Confortato dallo sguardo paterno di Prem Baba, camminavo con scioltezza e senza timore; la ricca vegetazione pre-himalayana, il verde deciso degli alberi, la larghezza insolita delle foglie, il profumo dolce e penetrante della Natura, gli acuti stridii di uccelli sconosciuti, lo scrosciare di un fiume che s'indovinava vicino ma ancora invisibile, mi riempirono di felicità: ero prossimo alla meta, avevo incontrato una guida e conosciuto amici con cui confrontarmi. Un fiotto di gioia m'investì in modo così dirompente che sentii la neces­sità di riversarne parte sul vecchio: lo sollevai letteralmente da terra e lo presi a cavalcioni! M'era saltato in mente che alla sua età la fatica del cammino lo potesse provare, per cui mi proposi di dare un po' di sollievo alla sua presunta stanchezza. Successivamente mi venne chiarito che Prem Baba era solito fare delle ascese su cime alte e dure, senza risentirne, lasciando ad una rispettosa distanza giovani sicuramente più dotati. La situazione venne recepita con simpatia sia dal diretto interessato che dalla comitiva. Dopo un po' il vecchio mi fece segno che desiderava scendere. Credetti che fosse stufo, invece volle sistemarsi direttamente sulle spalle coi piedi penzoloni. La nuova posizione dandomi più libertà di movimenti mi spronò: iniziai una specie di galoppo; il cavaliere, divertito, estrasse una tromba da un sacco e accompagnò i miei passi con degli acuti striduli: mi divertivo come un matto, intorno gli amici si sbellicavano dalle risate.

Om Aria Calda, Babaji Cosmico Joker, di Libero - Giuseppe Libero Mangieri

libro ed ebook J. Amba Edizioni https://www.j-ambaedizioni.com/om-aria-calda

versione cartacea e altri formati https://www.amazon.it/dp/B0BVDX1JGJ

#Babaji #mahavatar #guru #India #Himalaya #Hairakhan